Translate

Foto dalla Pinacoteca

amg02
amg02

Borgo Ciprium

Borgo perennemente ridente – i maligni dicono a causa dell’eccessivo lifting – e i suoi borghigiani paiono sempre in baldoria ed impegnati a districarsi tra piume, tacchi, borsette cappellini, giri di perle e tiare diamantate. Ovviamente scrupolosamente finte.
Ha nello “Scuotimentum” (aperto giorno e notte) il cuore pulsante. Annovera tra i suoi residenti, nella centralissima Via Dos, l’unica Gran Traviata di Corte : Cassandra.
Colei tutte le feste discretamente orchestra e dirige, con una mano che par velluto ed una borsetta blindata inox 18/10 sa far convergere in festa anche diatribe che – in tempi lontani – avrebbero diviso sicuramente in fazioni armate di scudo e pennello del mascara il borgo.
Luogo adorato e odiato da traveste e trans di tutto il globo terraqueo; notevole è la componente carioca che una volta all’anno, in occasione dei Baccanali per il Dio Cosone, si scatenano a passo di samba nello “Scuotimentum Barbato”.
Bisogna sempre esser stupende, gioia e fatica si mischiano in un unico grande amore…Ciprium!
Qui non si riposa mai, non si chiudono mai gli occhi, specialmente per il pericolo che le ciglia finte s’incastrino tra loro ….